Terza prova TROFEO TRIAL AMATORIALE NORD OVEST ASI

” 11/12 maggio Terza prova TROFEO TRIAL AMATORIALE NORD OVEST ASI
Sono stati due giorni di vero trial a Fenis, in occasione dell’ ormai tradizionale
appuntamento con il Trofeo Amatoriale Trial Nord Ovest, sotto l’egida Asi.
Godendo di due giorni soleggiati e con temperature primaverili, al sabato 17 bambini e, alla
domenica, 107 adulti si sono misurati sui 3 giri e le relative 7 prove x tornata.
Con un percorso giustamente impegnativo, i piloti hanno trovato pane per i loro denti e si
sono divertiti nella foresta valdostana.
Non sbaglia un colpo il Mc Fenis che ha dato prova di competenza ed ha allestito zone
valide, toste e non pericolose, così da dare modo ai concorrenti di misurarsi tra sottobosco,pietre e ripide salite.
Come al solito un gran ristoro ha preceduto una ricchissima premiazione con lotteria finale.
Veniamo alle classifiche.
Expert Il solito Ivan Mezzano (Policesport) ha regolato con una prova impeccabile i validi
Andrè Lavanche (Valdigne) ed Edoardo Ioppolo (Conca Verde), al suo primo podio stagionale.
Verdi Clubman Pro un tris di piloti Police sport occupa il podio. Fabrizio Barre
Felice Portigliatti e Massimo Manassero nell’ordine.
Verdi Clubman il giovane talento Erik Ribotta batte gli esperti Claudio Rocco (Sdf Trial School) ed
Alessandro Bianchi (Conca Verde)
Open Pro Gialli Fabio Castelli (Conca Verde) primo, Enzo Rolle (Policesport) secondo e
Roberto Stupino (Sdf Trial School) completa il podio
Open Gialli Riesce finalmente ad esprimersi al meglio Aldo Salomone (Bl Racing Team), secondo
Alessandro Ughetto (Conca Verde) e terzo Luca Destro (Policesport)
Under 18 Gialli Marco Pellisier (ValdigneMontblanc) davanti a Raffaele Spadaccio (Sdf Trial School)
e Joel Duclos (ValdigneMontblanc)
Under 14 Pro Gialli i giovanissimi gialli vedono l’affermazione di Sebastien Poli (ValdigneMontblanc)
seguito Simone Gonnet(Conca Verde) con Axel Bonaventura (Bl Racing team) terzo
Amatori Veterani Bianchi sul primo gradino Ezio Salente (Policesport), sul secondo
Luca Gay (Conca Verde) e sul terzo Ercole De Bernardini (Mc Valsesia)
Amatori Bianchi Tris Conca Verde monopolizza le prime tre posizioni, il giovane Mattia Bertalot alla sua prima vittoria in carriera,
Luca Crivellino e Alberto Bonnin.
Amatori Bianchi Under 14 Edoardo Salvai (Mc Infernotto) su Francesco Borgogno (Bl Racing Team),
buon terzo Edoardo Agostino (ValdigneMontblanc) al suo primo podio.
Classifica Squadre Domina Police Sport con Conca Verde e Bl Racing Team sugli scudi.
Under 10 Mono vede un podio tutto targato Bl Racing Team con la vittoria di Ermanno Ughetto su Manuel Falco e Stefano Gastaldi.
Under 10 con marce podio valdostano con la vittoria di Jody Chapellu (ValdigneMontblanc) sul compagno di squadra Stefan Perrier
e terzo Kevin Juglair (M.C. Fenis).
Prossimo appuntamento del trodfeo con la 4 prova sempre in Valle D’Aosta a Bionaz 8 e 9 giugno ”

Link foto Sabato: https://photos.app.goo.gl/tQms9aVaWX7Pvg19A

Link foto Domenica: https://photos.app.goo.gl/m7PhiKDPVmzrRvEa7

Corso 1*Livello Personal Trainer

Corso 1*Livello Personal Trainer
Se interessati scrivete a segreteria@asitorino.com o chiamate sui numeri indicati

Corso Istruttori 1 Livello Trial

se interessati contattate i numeri di riferimentoCORSO PER ISTRUTTORI TRIAL DI 1 LIVELLO (BASE) 2024
Il corso si svolgerà in 2 parti come da programma elencato qui sotto è sarà condotto da un istruttore qualificato e abilitato per formare istruttori di Trial 1 livello (Base) la prima giornata, da un nutrizionista e psicologo la seconda giornata, al termine entrambe delle due giornate di corso verrà effettuato un test con varie domande da cui esito e valutazione dei docenti verrà rilasciato un diploma nazionale con tesserino tecnico con iscrizione all’albo ASI di validità biennale.
MODALITA’ E SVOLGIMENTO DEL CORSO 1 GIORNATA
Sabato 01 Giugno 2024, Fara Novarese (No) Pista Kawasaki Dirt Arena
Orari dalle 9:30 alle 17:00 Svolgimento:
Introduzione del Corso:
1) Presentazione del corso e obbiettivi del corso
Il referente del Trial ASI e l’istruttore docente del corso registreranno i presenti e controlleranno che i partecipanti abbiano tutti i requisiti per la partecipazione al corso, che siano iscritti regolarmente al comitato ASI con tessera di tipo C1 valida in corso, in seguito illustreranno gli argomenti che si effettueranno nel corso di giornata (obbiettivi, scopo del corso le mansioni che potranno ricoprire e quant’altro).
2) Inquadramento e ruolo dei tecnici di primo livello
Verranno illustrate tutte le mansioni che può avere il Tecnico, come ad esempio l’obbligo di partecipare a manifestazioni o collegiali organizzati dall’ASI.
3) Procedure di Allenamento
Il tecnico illustrerà le procedure di allenamento che si suddividono in
 CONTROLLO DEL CORRETTO USO DELLE PROTEZIONI.
 RISCALDAMENTO ATLETICO O IN MOTO.
 OSSERVAZIONE DELLE CAPACITA’ DEI PILOTI DURANTE IL RISCALDAMENTO IN
MOTO.
1
 SUDDIVISIONE DEI PILOTI IN BASE AL LIVELLO DI GUIDA E ALLA MOTO (in caso di bambini, con o senza marce, elettrico o a scoppio).
 COME TRACCIARE UNA ZONA
 GLI ESERCIZI DA FARE PER CORREGGERE GLI ERRORI
 LA DURATA E L’INTENSITA’ DEGLI ALLENAMENTI
 I FONDAMENTALI DEL TRIAL
4) Corretto uso delle protezioni
Parleremo di tutte le protezioni e della vestizione necessaria per una corretta scuola (casco, stivali, guanti, ginocchiere, para schiena, spegnimenti automatici delle moto ecc.).
Cercherà di sensibilizzare tutti i tecnici all’uso delle protezioni per far si di limitare al massimo gli infortuni.
5) Riscaldamento atletico o in moto
Spigheremo la differenza tra un riscaldamento atletico rispetto ad uno in moto,
entrambi indispensabili per scongiurare infortuni ma soprattutto per la buona riuscita della sessione di allenamento.
I pro e i contro dell’allenamento atletico rispetto ad uno in moto.
Nella fase di riscaldamento in moto il tecnico osserverà i piloti per stabilire il loro livello di guida.
6) Suddivisione dei piloti in base al livello di guida
Fondamentale suddividere correttamente i piloti in base alla moto cilindrata, capacità e preferenze.
7) Tracciatura delle zone o esercizi
Parleremo di come tracciare correttamente una zona, di adeguarla al livello dei piloti di
non rendere monotona la giornata variando il più possibile la tracciatura e i terreni. Gli esercizi da far fare in base alle lacune e agli errori degli allievi.
8) La durata degli allenamenti e l’intensità
Si parlerà di quanto far durare un allenamento per renderlo efficace, la progressione
della difficolta delle prove, quando capire se un pilota e stanco rispetto ad un altro, le fasi di svago soprattutto per i bambini.
9) Gli obbiettivi
Gli obbiettivi da raggiungere durante ogni sessione di allenamento che per ogni persona possono risultare differenti.
10) Fondamentali del Trial
Verranno illustrate tutte le tecniche di guida dando una progressione dalla più semplice alla più complicata come la posizione di guida, l’equilibrio, le curve, lo slalom, le salite, le discese, gli ostacoli, gli spostamenti laterali ecc.
2

11) Regolamenti
Si farà un breve riepilogo dei regolamenti in quanto non sono per tutti i campionati
uguali, delle penalità, del comportamento da tenere nei confronti dei giudici durante le gare.
12) Aspetto psicologico:
Si spiegano i fondamentali della psicologia di come interagire con i piloti che vogliono
imparare ad andare in moto e fare trial, imparare a riconoscere chi ha più capacità e chi meno per poter capire come agire nei loro confronti, la distinzione tra adulti e bambini di come approcciarli al trial, verrà anche dedicato un capitolo di comportamento personale come interporsi con le altre persone e proprio ruolo e le motivazioni che istruttore può avere sui piloti e sui genitori dei bambini.
Pausa pranzo
13) Lezione pratica con applicazione degli insegnamenti
ricevuti
Istruttore docente in moto applicherà tutti gli insegnamenti spiegati al mattino facendo vedere in ordine: riscaldamento in moto, la tracciatura, i fondamentali del trial e tutte le tecniche di guida.
14) Interazione Docente e Futuri istruttori
Istruttore docente sempre in moto con i futuri istruttori metterà in pratica gli apprendimenti ricevuti da loro stessi creando delle situazioni e problematiche di allenamento e come interagiscono per vedere e testare la loro capacità di apprendimento.
15) Parte pratica con piloti scelti
Si passa alla parte pratica con 2 piloti scelti della ASD ospiti del corso, trattasi di un
bambino e un adulto per mettere in pratica i vari insegnamenti a seconda del tipo di capacità, dove il docente istruttore metterà alla prova i futuri tecnici con domande ed esercizi.
16) Test finale con verifica della commissione esaminatrice
Si conclude con un test di 15 domande su tutti i punti del corso con correzione finale del docente e approfondimento tutti assieme delle varie domande del test per la valutazione finale.
3

MODALITA’ E SVOLGIMENTO DEL CORSO 2 GIORNATA
Lunedi 03 Giugno 2024, Torino (To) in corso Giulio Cesare 196 D presso la sede Comitato regionale Piemonte e provinciale Torino ASI
Orari dalle 20:00 alle 23:00, anche on-line e Zoom Svolgimento:
1) Intervento di un docente psicologo qualificato ASI, che illustrerà gli aspetti della psicologia sotto tutti i variegati momenti nell’ambito del mondo sportivo.
2) Intervento docente nutrizionista qualificato ASI, che illustrerà tutte le procedure di una corretta alimentazione sportiva.
3) Intervento presidente comitato regionale ASI sig. Sante Zaza, che illustrerà gli aspetti e le norme ASI vigenti
4) Test finale
ISCRIZIONE
Iscrizione e modulo iscrizione sul sito www.asitorino.com in home page e nall’area news, per info Sig, Roberto Cavaglià 3384523419

Tappa A.S.I Amator Padel

Tappa A.S.I Amator Padel per un fine settimana da urlo ,contattate i numeri di riferimento per info o iscrizioni
Federico Pascuzzo @fedepascu80

“Seconda Prova Trial ASI Trofeo Nord Ovest 2024

In un fine settimana che definire solo primaverile sarebbe fargli un torto, si è disputato il 13 e 14 aprile la seconda prova di Trofeo Amatoriale ASI, 8° Trofeo Nord Ovest.

Ottimamente organizzata dal M.C. Valsessera con l’aiuto degli amici dell’ex Valli Biellesi in quel sito, nuovo per il trofeo ASI, ma carico di storia passata ma anche di potenzialità future che è Mezzana Mortigliengo.

Una gara vecchio stile, con tanta cura dei particolari, dalle frecce fermate sui riccioli anche con il nastro adesivo, fino alle prezona delimitate con le assicelle e dove anche gli Under 14, in gara la domenica assieme agli adulti, hanno potuto confrontarsi con le difficoltà e la fatica di un percorso lungo, con diversi guadi e bei passaggi e che ha lambito per un buon tratto il Lago delle Piane, aumentando la suggestione del trasferimento.

I 130 iscritti certificano ancora una volta la bontà della ricetta del Trofeo Amatoriale, che ha visto al sabato in gara le categorie dei giovanissimi e alla domenica adulti e Under 14 su un percorso ben tracciato di 8 km per 3 giri e 7 zone, più 2 sdoppiate.

Veniamo ai risultati partendo dalle categorie in gara al sabato: tra i giovanissimi della Under 10 monomarcia vince Ughetto Ermanno (B.L. Racing Team), il cui titolare Luca, vede nello stesso giorno la nascita della figlia Irene. Auguri! [Ndr]), seguito dai compagni di team Bonnin Matteo e Bossa Lorenzo (M.C. Infernotto). Chiude Rabbene Lorenzo (Conca Verde). Nella categoria con marce prevale Chappellu Jody (ValdigneMontblanc) su Juglair Kevin (M.C. Fenis), terzo Perrier Stefan (ValdigneMontblanc) a completare un podio tutto valdostano.

Salendo di età, passiamo alla gara di domenica, dove Beitone Federico (Bruinese) conquista la Under 14, secondo Regaldo Christian (Conca Verde) e terzo Vuolo Edoardo (SDF Trial School). Nella Under 14 Pro condividono lo scalino più alto del podio, con una grande prestazione Gonnet Simone (Conca Verde) e Poli Sebastien (ValdigneMontblanc), traditi da un solo piede a terra, segue Bonaventura Axel (B.L. Racing Team). Under 18 appannaggio di Tagliaferri Alessandro (L’Aura Susa), secondo Pellissier Marc (ValdigneMontblanc) e terzo Taramasco Umberto (Bruinese).

Fra gli adulti della categoria Amatori, podio tutto appannaggio del Conca Verde con Zucca Davide vincente su Bertalot Mattia e Crivellino Luca. Ancora Conca Verde nei Veterani con Piazza Tullio, buon primo e Gay Luca, terzo. Rompe l’egemonia del Conca, De Bernardini Ercole (M.C. Valsesia), secondo. Passiamo alla Open dove Ughetto Alessandro (Conca Verde) non è da meno del figlio, vincitore fra i più piccoli bissando entrambi il successo di Barge! Bravi! Bravi ed a pari penalità anche Piletta Toniot Stefano (M.C. Valsessera) secondo, e Destro Luca (Policesport) che porta sul podio un nome da amarcord, la Fantic. Combattuta anche la Open Pro vinta da un tonico Stupino Roberto (SDF Trial School) e con nell’ordine Castelli Fabio (Conca Verde) e Pianasso Mauro (Policesport) entrambi ad una sola penalità in più.

Vince con buon margine Rocco Claudio (SDF Trial School) nella Categoria Clubman, secondo il giovane talento Boaglio Federico (Policesport) e terzo Cheney Thierry (M.C. Fenis). Ancora vincente Piu Angelo (M.C. Fenis) nella Clubman Pro, anche se a pari punti con un coriaceo Barre Fabrizio (Policesport); segue Portigliatti Pomeri Felice, anch’egli Policesport che primeggia nella categoria Expert con Mezzano Ivan capace di una gara a sole 5 penalità! Sul podio con Ivan, Soulier Andrea (Bruinese) e Lavanche Andrè (ValdigneMontblanc). Chiude la lista di questi bravissimi piloti l’esponente ‘di casa’ Lissa Simone vincitore nella cat. Expert Ospiti

Una premiazione ‘da leccarsi i baffi’ per tutte le numerose categorie, preceduta da un pranzo altrettanto apprezzato gestito dalla Pro Loco Mezzanese, hanno concluso la bella giornata.

Prossimo appuntamento, all’ombra del castello di Fenis (AO), l’11 e 12 maggio. “

27 della Old Trial Cup

Un successo l’edizione numero 27 della Old Trial Cup svoltasi nei comuni di Caglio, Sormano, Rezzago e Asso sabato e domenica 6 – 7 aprile.
180 partenti il sabato e 150 la domenica quelli che hanno solcato i sentieri ripuliti e segnalati dai due moto club che si sono occupati della manifestazione. In realtà le manifestazioni erano due abbinate, il Trofeo TATA Asi dedicato esclusivamente alle moto storiche e la motocavalcata Old Trial Cup aperta a tutti i tipi di moto da trial storiche e moderne. Due i moto club che con la loro unione hanno realizzato questo stupendo evento da tutti giudicato come uno dei migliori da molti anni a questa parte, il moto club Triangolo Lariano e il Moto Club Canzo Trial, entrambi iscritti all’ente di promozione sportiva ASI.
Sui 25 chilometri del percorso sviluppato sulle alture del Triangolo Lariano, così è definito il triangolo virtuale che unisce Como, Lecco e Bellagio al centro del Lario, erano dislocate 22 prove speciali da tutti i concorrenti giudicate di ottima fattura per il tipo di motocilcette che le hanno affrontate e molto molto divertenti.
Essendo da 27 anni una manifestazione internazionale, sono giunti a Caglio piloti da tutta Europa, in particolar modo dalla Germania, ma non sono mancati piloti spagnoli, inglesi, austriaci, francesi e svizzeri, in totale una quarantina.
Il percorso non lunghissimo ma impegnativo ha contribuito a rendere quel tocco di Old Style che ormai è quasi impossibile trovare nelle gare moderne ma che ultimamente sta piacendo moltissimo sia ai nostalgici coi capelli bianche che ai giovanissimi che vengono ormai ogni anno in grande numero.
Qualcuno ha ceduto fisicamente dopo la faticata del sabato, e qualcuno ha partecipato per una sola giornata ma alla fine circa 350 tra piloti e staff hanno percorso il bellissimo giro della manifestazione.
Dopo il consueto pranzo a fine gara preparato in modo egregio dalla Pro Loco di Caglio si sono svolte le ricche premiazioni sul maestoso palco dell’arena che abbiamo montato circa un mese fa proprio per l’evento.
Eccezionali le lasagne, dovevo sottolinearlo perchè erano veramente fantastiche.
Sul palco dell’arena di caglio il presidente del moto club Triangolo Lariano Davide Cereda e il presidente del moto club Canzo Trial Marco Mauri, hanno ringraziato i 4 comuni che ci hanno ospitati, gli sponsor e la Pro Loco per la preziosa collaborazione.
Adesso un anno di pausa e poi vi aspettiamo tutti per l’edizione numero 28.